TU e IO

TU e IO
1ANNI50_

Quale segreto nel tuo cuore hai riposto
che il tuo occhio come uno specchio
così apertamente rivela?

So che il cuore é come il rame
facilmente si copre di ruggine.
E il tuo cuore é oro puro
come può arrugginire?

Fino a quando rimarrò nel mondo,
angelo del giardino del mio desiderio,
nel mio cuore v’é sempre
come un alone intorno
alla luna della tua guancia

di AHMAD HARDI poeta curdo

IL TUO SORRISO (poesia di Pablo Neruda)

IL TUO SORRISO

grand hotel 146 beata gioventù - Copia

Toglimi il pane, se vuoi,
toglimi l’aria, ma
non togliermi il tuo sorriso.

Non togliermi la rosa,
la lancia che sgrani,
l’acqua che d’improvviso
scoppia nella tua gioia,
la repentina onda
d’argento che ti nasce.

Dura è la mia lotta e torno
con gli occhi stanchi,
a volte, d’aver visto
la terra che non cambia,
ma entrando il tuo sorriso
sale al cielo cercandomi
ed apre per me tutte
le porte della vita.

Amor mio, nell’ora
più oscura sgrana
il tuo sorriso, e se d’improvviso
vedi che il mio sangue macchia
le pietre della strada,
ridi, perché il tuo riso
sarà per le mie mani
come una spada fresca.

Vicino al mare, d’autunno,
il tuo riso deve innalzare
la sua cascata di spuma,
e in primavera, amore,
voglio il tuo riso come
il fiore che attendevo,
il fiore azzurro, la rosa
della mia patria sonora.

Riditela della notte,
del giorno, della luna,
riditela delle strade
contorte dell’isola,
riditela di questo rozzo
ragazzo che ti ama,
ma quando apro gli occhi
e quando li richiudo,
quando i miei passi vanno,
quando tornano i miei passi,
negami il pane, l’aria,
la luce, la primavera,
ma il tuo sorriso mai,
perché io ne morrei.

Poesia Amorosa

ANTICO EGITTO –  Poesia Amorosa

alexandre_cabanel_-_the_daughter_of_jephthah_1879_oil_on_canvas

Unica amante che non ha seconda

Bella più di ogni altra donna.

Luminosa e perfetta come la stella sorgente

Di colorito splendente, seduce con lo sguardo

E incanta con le labbra.

Il suo collo è lungo, meraviglioso il seno.

I capelli veri lapislazzuli

Più che oro splendono le braccia

Le dita ricordano i fior di loto.

Perfettamente modellata ai fianchi,

le gambe superano ogni altra sua bellezza.

Nobile è il suo incedere.

Farà schiavo il mio cuore con un abbraccio.

Ogni sguardo la segue mentre lei si allontana

Tale è questa unica Dea

Felice chi potrà abbracciarla tutta.

 

nota: di anonimo, risalente alla XVIII Dinastia dei Faraoni